OPPORTUNITA’ DI LAVORO PER AUTISTI PROFESSIONISTI

cattura1

Se sei un autista alla ricerca di lavoro, o stai per conseguire le “patenti superiori” (C1, C, CE) e/o della Carta di Qualificazione del Conducente (CQC), necessarie per porsi alla guida dei mezzi utilizzati dalle imprese dell’autotrasporto: invia il tuo Curriculum Vitae a job@confartigianatoformazione.tv (tel. 0422.433.250) daremo rilievo della tua professionalità presso le imprese del settore associate.

 

cattura3

 

 

 

 

 

Confartigianato Imprese Marca Trevigiana, dopo aver portato alla ribalta della cronaca locale e nazionale il problema che investe le imprese del settore autotrasporto (1.114 artigiane e 554 industriali per un totale di 1.668 in provincia di Treviso) a causa della carenza di nuovi autisti professionisti e dell’età media del personale in forza nelle stesse piuttosto elevata, pari a 48 anni, ha una concreta soluzione che prevede la segnalazione alle imprese di professionisti e/o di futuri autisti.

Se sei un neo patentato alle “patenti superiori” assunto da un’azienda trasporto merci conto terzi che applica il contratto collettivo artigiano, a te è riservato il rimborso del 50%, con un limite massimo di 1.000 euro, sulle spese sostenute presso le autoscuole convenzionate con Confartigianato Imprese Marca Trevigiana.

 

 

L’attività di segnalazione e ricerca autisti per le aziende associate viene gestita da Confartigianato Job, servizio di Confartigianato Marca Trevigiana Formazione S.r.l., società iscritta nell’Elenco Regionale degli Enti Accreditati ai Servizi al Lavoro al n° L108 (art. 25 L.R. 3.2009; DGR 2238 del 20/12/2011) e  alla sezione 3 dell’albo informatico della agenzie per il lavoro, autorizzata all’attività di intermediazione fra domanda e offerta di lavoro (art. 6, commi 1 e 2 del Decreto Legislativo n.276/2003).

Valore: storie di come essere e fare alternanza scuola lavoro nel mondo artigiano

Lo short movie, girato in parte nelle aule e in parte all’interno delle imprese, ha visto la partecipazione di giovani e imprenditori coinvolti in progetti di vera integrazione tra scuola e lavoro avviati nel nostro territorio. Quello che ne emerge è il racconto di una quotidianità, che fa del valore dell’esperienza e della relazione formativa, ed in particolare di quella tra tutor e studente, la cifra attorno alla quale costruire una vera integrazione tra scuola e impresa, premessa indispensabile per lo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro territorio.

Accordo Interconfederale Veneto su Alternanza Scuola Lavoro

l’Accordo attuativo sulla promozione dell’Alternanza Scuola-Lavoro sottoscritto il 23 gennaio 2018, Confartigianato Imprese Veneto, primi in Italia, ha dato seguito agli impegni assunti con il Protocollo d’intesa del 1 giugno 2016 (Vedi  protocollo-alternanza-01_06_16 ).

Gli obiettivi dell’innovativo Accordo sono:

  • la promozione dell’alternanza all’interno delle imprese artigiane;
  • la valorizzazione del ruolo del tutor aziendale;
  • l’introduzione di specifiche forme di assistenza all’impresa per il supporto alle attività di tutoraggio;
  • il rafforzamento delle tutele in materia di salute e sicurezza.

Mediante specifiche azioni supportate dalla bilateralità (Ebav e Fondoartigianato) verranno deliberate attività di formazione per supportare con un sostegno economico le aziende che intendono investire sulla formazione dei tutor aziendali.

Sono previsti anche servizi di supporto e assistenza in tutte le attività di co-progettazione e verifica dei percorsi di alternanza (ad esempio: attivazione della convenzione con la scuola, partecipazione alla definizione del patto formativo, modulo di adesione ai percorsi di alternanza, verifica della formazione in materia di sicurezza svolta dagli studenti e gestione della relativa documentazione, compilazione del foglio presenze, registro di tutoraggio, scheda di valutazione del percorso etc.. ).

Al fine di aiutare le imprese artigiane nell’attivazione di tutte le misure necessarie in materia di salute e sicurezza, verranno deliberati specifici interventi:

  • la predisposizione di linee guida in materia di sicurezza per l’inserimento in azienda di studenti (sia minori che non);
  • l’attivazione di una prestazione, cofinanziata da EBAV, destinata alle imprese per l’aggiornamento del DVR per la verifica della compatibilità della presenza di giovani studenti (sia minori che non) con l’attività lavorativa svolta e all’eventuale aggiornamento delle misure di prevenzione e protezione da adottare.

Vedi Accordo: accordo-interconfederale-alternanza-23_01_18

Se vuoi approfondire il tema dell’Alternanza Scuola Lavoro  CLICCA QUI

oppure quello dell’Apprendistato Duale  CLICCA QUI

1. Incentivo Giovani 2018

Con la Legge di stabilità  2018 n. 205/17, in materia di lavoro e occupazione sono state in trodotte particolari disposizioni per incentivare nuove assunzioni stabili di giovani.

Si prevede una riduzione dei contributi previdenziali, in favore dei datori di lavoro privati, con riferimento alle assunzioni con contratto di lavoro dipendente a tempo indeterminato, effettuate a decorrere dal 1° gennaio 2018, di soggetti aventi determinati requisiti anagrafici (30-35 anni) e che non abbiano avuto (neanche con altri datori) precedenti rapporti di lavoro a tempo indeterminato.

La riduzione è applicata su base mensile, per un periodo massimo di 36 mesi; la misura massima della riduzione è pari a 3.000 euro su base annua. Specifiche disposizioni riguardano lo sgravio nel caso di prosecuzione a tempo indeterminato del rapporto dopo il periodo di apprendistato professionalizzante.

Per approfondire l’incentivo giovani e tutti gli altri incentivi e/o sgravi 2018 in vigore  CLICCA QUI

1. Attivazione Stage NOVITA’ NUOVA DGR 1816/17

Importanti novità sulla disciplina dei tirocini dall’01.01.2018  sono state introdotte dalla Giunta regionale con la DGR 1816 del 7 novembre 2017, in ottemperanza all’impegno assunto in sede di Conferenza Stato regioni e Province autonome con la sottoscrizione dell’accordo del 25 maggio 2017 “Linee guida in materia di tirocini”, in tema di limiti numerici, ripetibilità del tirocinio, orario minimo, tutorato, indennità di partecipazione.

Confartigianato Marca Trevigiana Formazione, ente autorizzato all’intermediazione e accreditato ai Servizi al Lavoro, in qualità di promotore di stage realizza servizi di supporto ai tirocini.

In particolare potranno essere attivati stage con soggetti di qualunque età finalizzati a:

  • inserimento reinserimento lavorativo: rivolti a soggetti privi di occupazione (disoccupati, inoccupati e lavoratori in mobilità) o occupati in cerca di altro impiego

Tramite lo stage l’azienda può conoscere meglio i candidati per una futura assunzione e i lavoratori acquisiscono competenze e abilità in relazione alla figura professionale di riferimento. La durata massima è di 6 mesi, l’indennità di partecipazione a carico ditta è di almeno 450€ per un equivalente full time (per i part time ad orario ritotto tra il 50 % ed il 70% dell’orario full time, l’indennità è ridotta del 70% – €315). Il compenso da questo speciale rapporto di lavoro è compatibile nei limiti di legge con la percezione di sussidi NASPI, mobilità e altri assegni di sostegno al reddito erogati all’Inps  entro il limite dei 600 €.

Le ditte che:

– non hanno dipendenti* o che ne hanno fino a 5 possono attivare un solo stage per volta,

– hanno tra 6 e fino 20 dipendenti* due per volta ,

– hanno da 21 dipendenti* a salire possono attivarne in una misura non superiore al 10% degli stessi.

*i dipendenti utili ai fini di tali soglie sono quelli a tempo indeterminato/part time compresi  o a tempo determinato purchè il contratto sia antecedente al tirocinio e si concluda dopo (no apprendistato).

Nella nuova DGR è inoltre pervista una premialità in deroga ai limiti di cui sopra in base alla conferma nei 24 mesi  precedenti  di tirocinanti con stabilizzazione con contratto di lavoro subordinato.

L’azienda anche nei confronti di lavoratori a stage deve applicare integralmente le disposizioni in materia di sicurezza previsti dal D.Lgs. 81/2008 e quindi, ad esempio, far frequentare i corsi di formazione sulla sicurezza (per calendario corsi e sede più vicina consultare il link http://www.confartigianatoformazione.tv/sicurezza-lavoratori/ ), avere il DVR aggiornato, ecc.

Se avete il servizio paghe presso una delle sedi di Confartigianato Marca Trevigiana la consulenza e l’assistenza per l’avvio dello stage sarà richiedibile direttamente al Vostro Mandamento di riferimento. Se avete il servizio paghe presso un professionista esterno, Confartigianato Marca Trevigiana Formazione fornirà allo stesso tutta la consulenza e l’assistenza necessaria per l’avvio dello stage dalla stipula convenzione fino alla fornitura del protocollo identificativo necessario al caricamento su CoVeneto dell’Unilav e quindi all’ingresso in azienda dello stagista . Il progetto formativo potrà essere precaricato dal Vostro professionista, o se preferito, gestito integralmente dalla nostra società di formazione.

Per informazioni su dettagli del servizio telefonate a Confartigianato Marca Trevigiana Formazione al numero 0422/433.250.

Di seguito documentazione utile alla gestione del Vostro stage :

NUOVA MODULISTICA VALIDA DAL 01.01.2018

Convenzione-Tirocini_2018_-dgr-1816_17_v3

sintesi-stage-dgr-1816-7-11-17-v-21_

inl-circolare-n-8-del-18042018-tirocini-formativi-e-di-orientamento

FAQ Domande frequenti:    http://www.regione.veneto.it/web/lavoro/faq-tirocini

Note per la compilazione del progetto formativo

Per la compilazione degli obiettivi e contenuti formativi del tirocinio da inserire nel progetto occorre seguire i seguenti passaggi:

  1. scegliere il settore economico professionale (sep)
  2. con il numero corrispondente del SEP ricercare l’ADA (area di attività) che agirà il tirocinante. È possibile scegliere fino a 2 ADA.
  3. con il codice ADA, di seguito, si trovano le attività specifiche che svolgerà il tirocinante nel periodo formativo di tirocinio

1sep     2ada     3attivita

 

MODULISTICA VALIDA PER TIROCINI ATTIVATI FINO AL 31.12.2017

Convenzione CMTF editabile

PianoAzioneIndividuale editabile

Delega uff paghe richiesta C2+STORICO al CPI editabile

Progetti-formativi_competenzeV2

Stage – sintesi normativa veneta vigente DGR 26.4.13

https://www.regione.veneto.it/web/lavoro/faq-tirocini